Vai alla barra degli strumenti

Guida all’acquisto della cucina

Nell’articolo precedente abbiamo parlato di tutte le disposizioni possibili per le cucine.

Se ti sei perso l’articolo, clicca qui.

Modello Anta

Il secondo punto da prendere in considerazione è il modello della cucina. Per modello di cucina si intende l’aspetto dell’anta ed il metodo di apertura. 

Un modello che sta spopolando da ormai qualche anno, è la cucina con gola. Questo consiste nell’avere un anta completamente liscia, priva di maniglie. Come la apriamo? In questo modello l’anta è più bassa di circa 3 cm, lascia così uno spazio vuoto tra di essa e il piano della cucina, in questo spazio vuoto, alloggia per l’appunto la gola. Solitamente la gola si presenta come un profilato di alluminio in diverse finiture, essa può essere a forma di “C” oppure plana. La gola ci permette di infilare le dita nello spazio lasciato tra l’ anta e il piano della cucina, consentendoci così di aprirla agilmente. Nell’insieme, la cucina con gola risulta molto pulita e leggera. 

L’ alternativa alla gola è la maniglia, ve ne sono di svariati modelli in svariati materiali e finiture, ma ora facciamo una distinzione, vi sono le maniglie applicate sul fronte anta, quelle che tutti noi conosciamo, oppure delle maniglie applicate sullo spessore dell’anta, quest’ultime hanno riscosso negli ultimi anni un notevole successo dato che hanno una linea molto minimale e pulita.

Per quanto assurdo possa sembrare, la cucina con sistema gola e la cucina con maniglia applicata su spessore, oltre che di tendenza, sono oggettivamente molto pratiche, soprattutto per quanto riguarda la loro pulizia. Avete presente quando pulite le ante delle cucine con maniglia tradizionale? Dovete sempre soffermarvi sulla zona maniglia, aggirando con il panno ogni singolo elemento. Vi è mai capitato di avere fretta, il bambino che esce da scuola, la lezione di yoga, ecc.. però dovete ancora pulire la cucina, in fretta e furia fate volare il panno che manco una lucidatrice in carrozzeria, e malauguratamente andate a sbattere con le dita contro quella maledetta maniglia, già. Con la cucina con gola e con la cucina con maniglia applicata sullo spessore dell’ante avete risolto ogni problema prima citato. Esteticamente interessanti, di tendenza ed incredibilmente pratiche, ancora dubbi?

Se avete invece un gusto più classicheggiante, ma non troppo, perchè no, un anta a telaio oppure pantografata, arricchita con dei pomoli. Bisogna però fare attenzione con questo modello a non scegliere i legni come finitura dell’anta, ricorderebbe senza dubbio una cucina datata. Il mio consiglio, è di sbizzarrirsi con il colore, questo tipo di anta, un po’ classicheggiante, ringiovanisce con l’utilizzo di colori, citando degli esmpi: un blu avio, un rosso corallo o uno zafferano. Se non siete amanti del colore, sul bianco non si sbaglia mai, risulterà una cucina dall’aspetto molto elegante.

Alternative scelte da noi

Siamo a tua completa disposizione per consigli più mirati, scrivi dal Forum e saremo lieti di soddisfare la vostra necessità e curiosità.

Se questo articolo ti è stato utile, sostienici mettendo “mi piace” alle pagine Facebook e Instagram e condividi l’articolo.

Nella prossima pubblicazione, parleremo delle possibili finiture delle ante.

Se non vuoi perderti i nuovi articoli, iscriviti alla nostra newsletter, verrai avvisato con un email ogni volta che pubblicheremo un nuovo articolo.

Articolo creato 4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto
Follow by Email
Instagram